• Frenulo linguale corto? Ecco cosa fare

    baby-1180845_1920

    Oggi parliamo di… frenulo linguale.

    Mettetevi davanti ad uno specchio, aprite la bocca e alzate la lingua fino a toccare il palato dietro gli incisivi superiori, quella sorta di “filino” verticale che si trova sotto la vostra lingua e la collega al pavimento orale è il frenulo linguale.

    Alcuni bambini però nascono con il frenulo linguale corto (circa il 3-5% dei neonati), questa alterazione anatomica è detta anchiloglossia e può essere di vari gradi in base alla lunghezza ed ai punti di inserzione del frenulo, ci sono casi più rari in cui la lingua è completamente fissata al pavimento della bocca e forme più lievi in cui la motilità della lingua è solo in parte compromessa.

    Sembrerà strano ma questo “filino” è molto importante, un frenulo corto può infatti avere molte conseguenze:

    • Difficoltà nell’allattamento al seno: la brevità del frenulo può ostacolare una corretta suzione, di conseguenza il neonato può non riuscire ad alimentarsi a sufficienza al seno e causare alla madre dolori, ragadi o addirittura mastiti.
    • Difficoltà nella deglutizione: la lingua gioca un ruolo fondamentale nella deglutizione, per deglutire correttamente l’apice della lingua deve spingere contro la porzione di palato che si trova dietro gli incisivi superiori, in presenza di frenulo corto la lingua può non riuscire ad alzarsi fino al palato e resterà bassa, determinando una deglutizione deviata.
    • Respirazione orale: una postura bassa della lingua spesso porta ad adottare un tipo si respirazione orale che può rendere il bambino più soggetto a raffreddori, tonsilliti, otiti.
    • Problemi ortodontici ed estetici: la lingua e la sua postura influisce sullo sviluppo della bocca, dei denti e di tutto il distretto orofacciale. Un frenulo corto può portare a malocclusioni delle arcate dentarie, denti storti, palato ogivale, viso allungato.
    • Problemi posturali: un alterata postura linguale causata dal frenulo corto può comportare scompensi alla postura di tutto il corpo.
    • Problemi di linguaggio: un frenulo corto può impedire o rendere difficoltosa l’articolazioni di alcuni fonemi che necessitano l’innalzamento della lingua come “L”, “R”, “T”, “D”.
    BFB-Tongue-Tie-III-300x225Per valutare il frenulo di vostro figlio potete provare a fargli tirar fuori la lingua, se non ci riesce o questa assume una forma a cuore il frenulo potrebbe essere corto, stessa cosa se a bocca aperta non riesce ad alzare la lingua fino a toccare il palato. Il consiglio è comunque sempre quello di rivolgersi ad uno specialista esperto che saprà valutare il frenulo del vostro bambino e suggerirvi come procedere.
    Come intervenire dipende dal grado di alterazione del frenulo, in alcuni casi già alla nascita o nei mesi successivi, se il frenulo compromette l’allattamento, può essere effettuata una semplice incisione senza neanche bisogno di anestesia. In alcuni casi può essere necessario interviene con una piccola operazione chirurgica, spesso eseguita a livello ambulatoriale. Ci sono anche situazioni in cui, pur essendo corto, il frenulo non compromette la produzione del linguaggio e si può quindi evitare l’intervento.

    Dopo l’intervento è importante fare delle sedute logopediche per impostare la corretta postura linguale e garantire un corretto processo di cicatrizzazione, evitando così recidive.

    Potete trovare questo articolo anche sul sito Super Kids Out.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>